Sette giorni per l’eternità è un romanzo scritto da Marc Levy.

 

Il Bene e il Male sono giunti allo scontro finale. Dio e il Diavolo, stanchi dell’eterna lotta tra amore e odio, hanno deciso che le sorti di un solo duello decideranno a chi spetterà per sempre il destino dell’umanità.

Ciascuno sceglierà l’agente più abile e gli affiderà l’incarico di far prevalere la propria fazione. Area dello scontro, la zona di San Francisco; tempo a disposizione, una settimana.

L’angelo prescelto dal signore è Zofia, una creatura «divinamente bella», delicata e generosa; Lucifero, invece, sceglie Lucas, un demonio «diabolicamente astuto», tenebroso e affascinante.

Ma gli eventi non sembrano andare nella direzione prestabilita: Zofia e Lucas s’incontrano. Per qualche giorno si respingono e si attraggono, finché il desiderio di amare diventa più forte della volontà di lottare.

Ad ogni pagina c’è una magia che ti trasporta fino alla fine del libro. Finalmente un autore che riesce a dimostrare che il romanticismo esiste ancora senza risultare melenso e troppo convenzionale. Lo consiglio caldamente!