Shining è un romanzo scritto da Stephen King.

La storia è ambientata nell’inverno del 1976-77. Ha come protagonista un uomo, Jack Torrance, che ha perso il proprio lavoro d’insegnante per l’aggressione fatta ad uno studente. Un suo amico, Al Shockley, gli offre un lavoro che lui accetta, dopo averne parlato con sua moglie: deve trasferirsi in un hotel come guardiano invernale. Allora lui, la moglie e il figlio Danny di cinque anni preparano le valigie e partono alla ricerca dell’Overlook Hotel.

La famiglia spera di ritrovare la desiderata serenità che hanno tanto cercato.

Appena arrivati, Jack ha un colloquio con il direttore dell’albergo, che lo informa di fatti successi nel passato: tantissimi omicidi e aggressioni di guardiani invernali.

Durante il colloquio di suo padre, Danny conosce il cuoco Dick Hallorann, con cui ha in comune il potere di vedere fatti accaduti o che accadranno. Dick dice a Danny che per qualunque cosa lui abbia bisogno, può utilizzare il potere che ha per chiedere aiuto a lui.

Con il passare del tempo la famiglia si ritrova isolata dalla neve e Danny avverte il peso degli avvenimenti accaduti nel passato, ma impara anche ad opporsi ad essi e a scacciare le insidiose presenze.

Jack, purtroppo, rimane vittima delle forze maligne e, sotto il controllo di esse, viene spinto ad aggredire sua moglie Wendy e suo figlio Danny.

Essi capiscono che Jack non è più se stesso e Wendy riesce a ferirlo, ma ciò sembra non fermare Jack e così Danny, in preda al panico, chiama Dick, che accorre in suo aiuto e mette in salvo la famiglia. Nella fretta per salvare loro, ha lasciato Jack all’interno dell’albergo che poco dopo si distrugge a causa dell’esplosione della caldaia.