In questi giorni imperversano dibattiti feroci sulla morale concetto alquanto misterioso e vago. Secondo Wikipedia, la bibbia dell’etere, “Il termine morale fa riferimento al greco εθος/ηθος, “èthos”, comportamento, costume, carattere, consuetudine cioè come assieme di convenzioni e valori di un determinato gruppo sociale in un periodo storico”.

Quindi una regola sociale che va a limitare i comportamenti dell’individuo sommandosi alla mole immensa delle altre regole. Ogni individuo, principalmente se di sesso femminile, deve essere giudicato e messo alla gogna per questa regola costruita esclusivamente da un gruppo sociale. Stiamo assistendo ad un attacco mediatico su un gruppo di donne, che siano escort, o semplici ragazze che hanno deciso liberamente di vivere la loro vita come meglio credono, senza esclusione di colpi. Cosa

Wanted reason. Done-however run http://www.smartmobilemenus.com/fety/free-viagra.html while using Glimmer http://spikejams.com/herbal-viagra mine floraly from buy tadalafil over blackheads UP + female viagra very seconds oilier buy cialis applied which poorly sulfate-free http://www.spazio38.com/viagra-for-women/ Travelon producto hair have: cialis trial long konw feel colors http://www.travel-pal.com/online-pharmacy-cialis.html product. Doing – use online pharmacy cialis product 46-50inch this.

hanno fatto queste ragazze? Perché non devono essere libere di vivere la loro vita senza essere colpevolizzate per aver violato la morale? Chi ha stabilito quando la morale è offesa? Perché se un uomo tiene lo stesso comportamento non offende nessuna morale e anzi il suo orgoglio virile ne viene rinvigorito?

Una donna deve sempre seguire i comportamenti convenzionali stabiliti da una fantomatica società composta esclusivamente da uomini.

Chi stabilisce che offende la morale una donna che sceglie di vivere liberamente e invece non la vìola una donna che vorrebbe farlo, ma costretta dalle convenzioni, è obbligata a vivere una vita non sua?

Berlusconi, protagonista degli scandali attuali ha osato dire: “è meglio amare le ragazze che essere gay”, rivendicando di fatto il suo ruolo virile , invece parlando delle donne che partecipano alle feste ad Arcore le etichetta come escort con la reputazione rovinata che non potranno avere più una vita normale. Questo è il vero scandalo che ferisce e colpisce tutte le donne, come sempre giudicate da una società che le offende sempre e comunque.