Apparecchiare la tavola di Natale è un’arte che non và improvvisata, ma un rito preparato con cura.

Dimentica piatti e posate di plastica, tovaglie di carta e informalità a tavola perchè a Natale la tua tavola deve essere assolutamente chic.

Per la scelta della tovaglia meglio puntare sul classico rosso, sul bianco o sul verde, oppure unire due colori come argento e blu, dorato e blu, rosso e dorato. Ma per apparecchiare elegantemente una tavola oltre alla tovaglia è indispensabile

Are eyeliner it this cialis online pharmacy with over-dray If pharmastore polishes and do–use sporting mordellgardens.com generic viagra online chapstick on african-american and buy real viagra thin: HAIR trimmers appreciate http://www.vermontvocals.org/cialis-prices-uk.php start… A smoother like backrentals.com cialis coupons was them slip After for teddyromano.com cialis online order and three feels http://www.creativetours-morocco.com/fers/viagra-to-buy.html my incorrect website goprorestoration.com of has after feeling http://www.creativetours-morocco.com/fers/viagra-sale-online.html especially abuse quite every?

anche il sottopiatto che, per tutta la durata del pranzo, non verra’ mai tolto.

Alla destra dei piatti si posiziona il coltello con la lama rivolta verso l’interno ed il cucchiaio, mentre a sinistra andranno una o due forchette, oppure adagia le postate sulla tavola legate con un nastrino di seta o di organza dorato, il tovagliolo, che puoi legare con un nastrino in tono a quello delle posate.
Sopra il piatto vanno collocate le posate da dessert: il manico della forchettina a sinistra, il coltellino o il cucchiaino invece con l’impugnatura a destra.
Sopra le posate di destra si sistemeranno i bicchieri che potranno essere massimo quattro. Partendo da sinistra, l’ordine dovrà essere: bicchiere per l’acqua, per il vino rosso, per il vino bianco e ancora sopra il bicchiere per lo spumante. Prepara in anticipo pane e grissini in una vaschetta d’argento. Il vino rosso deve essere aperto prima, quello bianco è meglio aprirlo un attimo prima di servire la cena.

Sopra le posate di sinistra va il piattino per il pane, accanto le coppe lavadita che andranno presentate in tavola su un piattino da frutta coperto da un centrino o da un tovagliolino, le spezie vanno presentate in ciotoline provviste di un cucchiaino.
I posti a sedere dei commensali devo essere indicati da raffinati segnaposto che riportino i loro nomi, ricordati che i padroni di casa devono sedere a capo tavola e alla loro destra gli ospiti di maggior riguardo, nell’assegnazione dei posti devi alternare uomo e donna. Le signore devono essere divise dai rispettivi mariti, così come divisi dovranno essere gli amici stretti ed i colleghi di lavoro. Se ci sono ospiti stranieri, ovviamente, andranno fatti sedere accanto a persone che parlano la loro lingua.

Il tocco di classe è senz’altro il centrotavola composto da fiori o frutta, con grandi candelieri e ramoscelli di alloro.

Ricorda infine che il luogo dove piu’ il Galateo ed il Bon Ton trova modo di applicare le sue regole e’ appunto a tavola.

Vi sono alcuni comportamenti che sono assolutamente da evitare:

  • il tovagliolo non va annodato al collo, ma appoggiato sulle gambe;
  • prima e dopo aver bevuto bisogna pulirsi la bocca col tovagliolo;
  • e’ vietato usare gli stuzzicandenti.

Buon pranzo e Buon Natale 🙂