Il 30 novembre al teatro Stanislavsky and Nemirovich-Danchenko di Mosca è stato presentato in anteprima mondiale il calendario Pirelli 2011, “Mythology”, affidato all’art director di Chanel, Karl Lagerfeld fotografo di straordinaria bravura,  genio creativo, esteta acclamato in tutto il mondo.

Ha raccontato la motologia, una delle sue più grandi passioni, attraverso i corpi nudi di  dei e dee, eroi ed eroine, adornati da gioielli creati personalmente dal fotografo. In un viaggio che ci riporta indietro nel tempo ma scritto in linguaggio moderno ed universale come quello della fotografia, rigorosamente in bianco e nero. I protagonisti di questa edizione, 15 modelle, 5 modelli tra cui  l’attrice americana Julianne Moore cinquantenne, fortemente voluta da Lagerfeld, adatta nel ruolo di una splendida Era, la madre degli dei.
Tra bellezza allo stato puro, eroi, divinità e miti dell’antica Grecia ecco l’edizione 2011 del Calendario Pirelli, o meglio The Cal, come viene più comunemente rinominato in quanto considerato il più prestigioso tra quelli realizzati. In questo sfarzo di bellezza classica l’erotismo è bandito, risaltano il corpo e le forme, le linee, come se a scolpire la bellezza fosse un architetto.