Microsoft cambia strategia di mercato e con il suo nuovo Windows Phone strizza l’occhio hai sistemi hardware degli Smartphone meno evoluti per quanto riguarda le dotazioni di “serie”.

Secondo un documento “segreto” trapelato in modo “furtivo”, la Microsoft avrebbe eliminato dai requisiti hardware minimi la necessità della fotocamera, in questo modo il suo sistema operativo per Smartphone non avrà più la necessità di una fotocamera anteriore e una posteriore.

Il livello di qualità del software Windows Phone non è cambiato, si è deciso solo di aggredire un mercato più ampio, magari per quanto riguarda la vendita nei paesi emergenti che hanno la necessità di un prodotto a basso costo.

La dotazione minima richiesta per quanto riguarda Windows Phone ora è la seguente:

• Pulsanti Start, Search e Back
• Display WVGA 800×480
• Schermo multitouch capacitivo
• connettività tramite rete mobile o Wi-Fi
• Minimo 256MB di RAM e 8GB di memoria interna
• A-GPS
• Accelerometro

Le funzioni per l’utilizzo della fotocamera naturalmente rimangono integrate nel software, ma diventano una dotazione opzionale non necessaria, la scelta sembra essere stata dettata dal poter competere con il rivale Android (Apple è ancora lontana) in maniera più agguerrita.

 

Fonte: CellularMagazine.it