Vi avevo parlato in questa notizia delle features hardware dei primi Chromebook rilasciati sul mercato, ma ora dopo Android e Chrome OS, Google oltre a essere al lavoro per migliorare la versione di Android per tablet e fonderla per quella su smartphone in una sola ha in mente un altro progetto dedicato alla comunicazione: la Google TV. Per il momento le caratteristiche hardware e i servizi trapelati sono:

– gestione dei propri dispositivi Android,

– si potrà giocare con le applicazione del Chrome Web Store passando dal Market Android per finire alle app di Chrom OS,

– flash e giochi in 3D grazie al chip Intel CE4100, da cui si può intuire quanto Intel sia lontana da dispositivi come smartphone Android e sui tablet abbia risultati scadenti, ma lavora a stretto contatto con Google per Chrome OS,

– per il momento la risoluzione supportata dalla versione beta del sistema operativo che verrà proposto sulla GTV non avrà una risoluzione abbastanza alta da riprodurre video in HD, scelta molto discutibile dato che potrebbe essere utilizzato come dispositivo per noleggiare film e la qualità del video è e sarebbe sempre una nota su cui tutti farebbero leva,

– il multitasking di applicazioni è stato migliorato e inoltre è stata introdotta una implementazione unica e molto utile:

– la modalità dual view che permette di eseguire due applicazioni principali contemporaneamente mostrandole solo una (quindi programma in schermo e app2 con le stesse risorse in background) oppure entrambe nello schermo, per esempio: mentre si vedere una trasmissione su YouTube e magari c’è una pubblicità noiosa nella finestra in basso a destra che questa opzione mi permette di creare gioco a Angry Birds con un joystick.

La Google TV 2.0 inoltre avrà una ui che ora in molti penseranno simile a quella di Android HoneyComb ma in realtà è stata quest’ultima che ha preso spunto dalla prima Google TV che, onestamente, non ha prodotto un boom di vendite.

Fonte: CellularMagazine.it