I  deodoranti di ultima generazione non contengono sostanze aggressive che fermano il sudore, ma eliminano il cattivo odore. Eppure, a volte, irritano lo stesso la pelle. Prima di scegliere ed acquistare un deodorante occorre stabilire una differenza tra deodoranti che mascherano l’odore e quelli antitraspiranti, anche se molti dei prodotti in commercio combinano l’azione coprente con quella antitraspirante. Per la scelta del deodorante risulta più importante il metodo di applicazione o la sua profumazione rispetto alle caratteristiche specifiche del prodotto. Troviamo presenti in commercio: lo spray o “spray no gas”, vale a dire un vaporizzatore privo di gas,  facile da utilizzare ed è molto igienico, ma anche i roll-on, gli stick e le creme danno immediata sensazione di freschezza, ed è più facile che siano privi di alcool.

I deodoranti sono consigliabili solo in rare occasioni:  palestra, shopping selvaggio, viaggio e lunghe giornate fuori casa, in quanto ritenuti spesso dannosi.

Secondo  Il Salvagente i deodoranti vanno applicati con precauzione in quanto nei deodoranti da uomo il difetto più frequente  è il ricorso eccessivo a fragranze allergizzanti accusate di danneggiare il sistema ormonale, mentre  i deodoranti neutri contengono  sali d’alluminio, sostanze antitraspiranti,  che possono  interferire con il naturale processo di sudorazione. Il Salvagente mette in guardia anche  chi, per evitare conservanti e prodotti di sintesi, utilizza l’allume di rocca venduto in erboristeria  perché irrita le cellule dei dotti e riduce la quantità di sudore prodotto, ma in modo innaturale e potenzialmente dannoso.

Per un uso corretto del deodorante:

–        occorre lavarsi la pelle con cura, soprattutto se il deodorante è profumato. Infatti, il mix di batteri della pelle unito alla fragranza non solo peggiora la situazione olfattiva, ma infiamma e arrossa l’epidermide;

–        indossare biancheria di fibre naturali, perché le fibre sintetiche non fanno traspirare la pelle e il corpo aumenta la sudorazione per smaltire il calore in eccesso. Il troppo sudore, soprattutto se si usa un deodorante del tipo che chiude i pori, irrita;

–        usare biancheria con colori tenui perché i coloranti per fibre tessili, in particolare quelli usati per ottenere il blu e il nero,  possono rendere più sensibile la pelle e provocare un fastidioso prurito;

–        depilare accuratamente le ascelle per eliminare tutti i batteri, ma dopo questa operazione lasciare trascorrere almeno tre ore prima di applicare  il deodorante per evitare irritazioni.