Il termine cromoterapia deriva dal greco e significa “cura con il colore”.
Si tratta di una tecnica terapeutica basata sulla convinzione che i colori siano in grado di influenzare gli esseri umani a livello fisico, oltre che emotivo.

 

La cromoterapia ha origini antichissime, la medicina ha sempre attribuito grande importanza all’influenza dei colori sulla salute e sullo stato d’animo dell’uomo.
Egizi, Romani e Greci praticavano l’elioterapia (esposizione alla luce solare diretta) per la cura di diversi disturbi.
In India la medicina ayurvedica ha sempre tenuto conto di come i colori influenzino l’equilibrio dei chakra, i centri di energia sottile che vengono associati alle principali ghiandole del corpo.
Anche i Cinesi affidavano il proprio benessere fisico all’azione delle varie tinte e le finestre della camera del paziente venivano coperte con teli di colore adeguato e il malato doveva indossare indumenti della stessa tinta. Negli ultimi anni la cromoterapia ha avuto un notevole sviluppo grazie ai numerosi studi scientifici che evidenziano l’influenza dei colori sul sistema nervoso, immunitario e metabolico.

La cromoterapia utilizza i  colori fondamentali:

 Il Bianco ci “Apre” (Espansione Yang)

  Il Nero ci “Chiude” (Introspezione Yin)
 Il Rosso della volontà e della vita
Colore dell’energia vitale, favorisce l’eccitazione sessuale. Si usa contro: stati depressivi, anemia, impotenza e frigidità, debolezza fisica, ipotensione, disturbi da raffreddamento (tosse, mal di gola, raffreddore, bronchiti).
Indossare un vestito rosso può contribuire a migliorare l’umore, quando ci si sente un po’ depressi.

 Il Blu dell’ispirazione

E’ il colore della calma, della sensibilità e della profondità interiore. L’esposizione alla luce di colore blu ha un effetto calmante ed è utile in caso d’insonnia, stress, irritabilità, nervosismo.
Il blu stimola il sistema parasimpatico diminuendo la pressione arteriosa, il ritmo del respiro e la frequenza cardiaca.

Il Giallo della saggezza
Colore che esprime movimento in espansione, corrisponde quindi alla ricerca del nuovo, del cambiamento. Stimola il sistema nervoso, conferendo allegria, senso di benessere; favorisce l’attenzione e l’apprendimento, aiuta la digestione, contrasta l’anoressia e l’inappetenza.

Il Verde della serenità e dell’armonia
Colore che ha sensibili proprietà riequilibranti. Rilassa, favorisce la calma e la riflessione. Può essere usato per combattere il mal di testa e la febbre.

L’Arancione della salute
Colore che induce serenità, entusiasmo e allegria. Ha una forte azione stimolante sulla ghiandola tiroide.

Il Viola della forza spirituale.
Colore dotato di molte proprietà terapeutiche. Stimola la produzione di globuli bianchi, l’attività della milza, combatte i disturbi della vescica.

L’Indaco dell’intuizione

Colore che rappresenta l’energia “fredda”. Stimola l’olfatto, la vista, l’udito; tonifica i muscoli e favorisce la depurazione del sangue.