Lui Lei e L’altro

Dal latino ‘adulterium’, il termine indica la violazione della fedeltà coniugale, il rapporto sessuale tra persone sposate che si consuma al di fuori del matrimonio. 

Si tratta di un atto condannato sin dall’antichità in quanto considerato un delitto contro il matrimonio, un atto lesivo della dignità del coniuge e della unità familiare. Nel diritto greco, il reato di adulterio si configurava ogni qualvolta un uomo sposato aveva un rapporto sessuale con una donna appartenente a una classe sociale elevata, anche se vedova (avere relazioni sessuali con donne plebee era dunque più che naturale e comunque non offensivo).
La donna, non era considerata soggetto di reato, ma oggetto e dunque non era punibile, anche se poteva essere ripudiata dal marito e l’offesa subita poteva essere compensata da una somma in denaro. L’uxoricidio per motivi d’onore non era punito.

La persona tradita si trova a dover fronteggiare una sensazione smarrimento e di vuoto, che si accompagnano alla perdita improvvisa del senso della propria esistenza. Affinché si possa parlare di tradimento, però, vi devono essere delle aspettative razionali ed emotive di lealtà, oltre che relazioni ed interazioni basate sulla fiducia. Il tradimento si presenta dunque come un evento del tutto inatteso, in seguito al quale i rapporti tra traditore e tradito e l’immagine individuale, non saranno più gli stessi, ma verranno ridefiniti in base a quell’evento

Un tradimento è una delle prove più difficili che una coppia debba superare; nulla è in grado di distruggere più velocemente una relazione romantica. E’ davvero possibile avere una relazione “a prova di tradimento”? Sì, è possibile, ma per prima cosa bisogna sapere cosa lo provoca.

Un tradimento è il sintomo estremo di un rapporto che è in difficoltà da qualche tempo. I tradimenti non nascono dal nulla a raramente sono motivati esclusivamente dal fatto che il partner è una persona cattiva. Di solito di tratta di una mancanza: di amore, di intimità, di condivisione, di rispetto, di attenzione. I tipi di mancanze che conducono al tradimento sono tanti, ma tutti portano a una situazione così dolorosa che può risolversi in un tradimento, sintomo che la comunicazione tra i due partner si è spezzata.

I sentimenti che animano chi tradisce sono vari, ci si sente eccitati, emozionati e nonostante si sa quali siano le conseguenze del proprio atteggiamento si continua a tradire come se si fosse ipnotizzati o stregati. Con il tradimento è come se si ritornasse indietro nel tempo, la relazione clandestina che si vive è senza litigi, non è monotona e soprattutto non c’è la quotidianità che c’è nella relazione con il proprio partner. Secondo gli studiosi ci sono delle differenze tra uomini e donne per quanto riguarda i motivi che portano al tradimento. Le donne quando sono infedeli è perché sono insoddisfatte del loro matrimonio o del loro rapporto con il partner, hanno un maggior coinvolgimento emotivo e nonostante riescano meglio degli uomini a nasconderlo, vivono la loro infedeltà con difficoltà e molti sensi di colpa. Per gli uomini invece l’infedeltà è legata solo al piacere sessuale e il mantenerla clandestina aumenta in loro il desiderio di continuare la relazione, ed è forse per questo che non riescono a tenerla nascosta per molto tempo.
La maggior parte delle infedeltà coniugali hanno una durata massima di uno o due anni: molto spesso l’infedele confessa il proprio tradimento oppure il coniuge scopre la relazione grazie a diversi indizi. E allora vediamo quali sono gli indizi per scoprire l’infedeltà del proprio partner:

Improvvise cene e riunioni di lavoro
Il vostro partner trascorre molto tempo fuori casa, vi telefona spesso avvisandovi che farà tardi perché è rimasto in ufficio o se all’improvviso ha una cena di lavoro. Le serate passate insieme diminuiscono e lui preferisce passare il suo tempo libero con amici è sintomo che vi sta nascondendo qualcosa.
Telefono spento
Il partner inizia ad essere irreperibile, ha spesso il telefono spento mentre prima era sempre acceso anche di notte, gli arrivano messaggi o mentre è al telefono e voi entrate interrompe subito la telefonata, si agita e balbetta, sintomi di chi sta nascondendo qualcosa.
Regali improvvisi
Se non è abitudine del vostro partner farvi regali senza una ricorrenza da festeggiare e all’improvviso inizia a farvi regali o ad inviarvi fiori allora è probabile che abbia qualcosa da farsi perdonare.
Calo del desiderio
Se il vostro partner, che è sempre stato molto attivo, all’improvviso ha un calo del desiderio, ha uno scarso interesse nei vostri confronti e prestazioni insufficienti, questo è un chiaro sintomo che c’è qualcosa che non va nel vostro rapporto.

Come fare per prevenire questo stato di cose?

Evitare l’autocompiacimento
Non date mai il vostro rapporto per scontato; le relazioni devono essere nutrite quotidianamente da una parola gentile, un apprezzamento, un bacio affettuoso, un sorriso.

Mantenere le linee di comunicazione aperte
Non nascondete i problemi come la polvere sotto al tappeto. Imparate a risolvere le divergenze anche se può significare discuterne la sera dopo una lunga giornata di lavoro. Cercate di venire a capo dei diverbi ricorrenti della vostra storia con pazienza e determinazione.

Trovare tempo per l’altro
Nessuno è così impegnato da non avere MAI tempo per un appuntamento con il proprio partner. Prendetevi un po’ di tempo lontano dal lavoro e dalle altre incombenze e destinatelo al rinnovamento dei vostri sentimenti d’amore. Ricordatevi quanto il vostro compagno è importante per voi, e diteglielo.

Dare attenzione nei momenti difficili
Se il vostro compagno sta attraversando un momento di stress per motivi lavorativi, personali o di salute, prendetene atto e cercate di dedicargli ancor più attenzione e affetto; viceversa, se ne ha bisogno, dategli spazio e non mostratevi opprimenti e pressanti.

Comprendere i veri problemi del vostro rapporto
Quando discutete, non lasciatevi prendere dalla rabbia o dalla vergogna, lanciandovi in sterili recriminazioni o cercando di dare a tutti i costi la colpa al vostro partner. Non è una gara con un vincitore: vincerete entrambi solo se il disaccordo verrà risolto.

Ricordare cosa vi ha fatto innamorare
Troppo spesso si permette al disaccordo di oscurare il sentimento. Mantenete il senso dell’umorismo e tenete sempre ben presenti i motivi che vi hanno fatto innamorare. Lasciate sempre al partner il beneficio del dubbio: lui non è il vostro nemico.

Un commento su “Lui Lei e L’altro”

  1. Ogni tanto se ne sente qualcuna nuova a riguardo, a me sembra tutto molto più semplice: sono persone che non hanno (e quindi non meritano) rispetto.
    Non esistono e mai esisteranno valide ragioni che possano ammettere o giustificare gesti del genere, che offendono più che altro la propria immagine.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.