Il Motorola Razr Maxx è entrato nell’immaginario di molti utenti grazie alla presenza di una batteria da ben 3300 mAh, praticamente il doppio rispetto a quella del Motorola Razr uscito per il nostro mercato. Arrivano adesso i primi test di durata che sembrano non offrire quell’autonomia che ci si potrebbe immaginare, fermandosi a 17 ore di lavoro anche se è stata eseguita una sola ricarica.

Sebbene il telefono utilizzato sia stato connesso alla rete 4G LTE, che è sicuramente molto più esosa di batteria rispetto alla classica 3G, quello che stupisce è che il 25% del calo dell’autonomia è stato causato dalle chiamate. Il problema è che l’utente ha ricevuto due sole chiamate di cui solo una lunga e di circa 30 minuti. Insieme hanno inciso per bene il 1/4 sull’autonomia generale di 17 ore e il risultato è ben lontano dalle 21.5 ore di conversazione dichiarate.

Un altra prova è stata quella utilizzando per circa 12 minuti il gioco Anomaly Warzone Earth HD che ha consumato il 7% della batteria. 

La redazione di droid-life.com è comunque contenta del risultato ottenuto considerando che è la prima carica e che smartphone LTE di pari categoria non riescono ad arrivare a risultati simili. Vedremo altri test sicuramente in futuro sperando che una versione 3G possa arrivare anche in Eruopa.