Una delle paure più comuni è quella di arrivare alla prova costume pallide come mozzarelle, infatti l’ abbronzatura è un must irrinunciabile in spiaggia e quindi si deve ricorrere alle abbronzature artificiali, cioè lampade abbronzanti o prodotti autoabbronzanti! 

Corriamo tutti ai Solarium senza  paura per la salute della nostra pelle, infatti le lampade abbronzanti ad alta pressione sono dotate di filtri che evitano il pericolo di ustioni cutanee.

Usiamo, comunque, la dovuta cautela nel frequentare i Solarium, senza dimenticare di sottoporsi ad esposizioni brevi e distanziate tra loro utilizzando un’adeguata protezione, l’ideale è partire con un avvio graduale evitando così le scottature.

Il fine dell’ abbronzatura artificiale è quella di uniformare il colorito della pelle, esaltare il colore in vista di un evento importante, prepararsi alla prova costume senza risultare eccessivamente pallidi.

Sempre più spesso, donne e uomini avvertono l’ esigenza di essere abbronzati per tutta la durata dell’ anno, quindi, in alternativa ai Solarium, cresce l’uso dei prodotti autoabbronzanti, che grazie alle avanzate tecnologie e agli sviluppi nel settore della bellezza e dell’ estetica, il mercato propone una vastissima scelta di prodotti, ciascuno studiato per esigenze specifiche e mirate della clientela anche più esigente.

Il principio alla base dell’ abbronzatura creata da questi prodotti è il diidrossiacetone, che reagisce con la componente proteica della nostra pelle e crea polimeri molto simili alla melanina, la sostanza responsabile dell’ abbronzatura naturale.

L’abbronzatura così ottenuta evita, non solo di passare ore ed ore sotto il sole, ma le pericolose radiazioni dei raggi UV, dannose per la salute della nostra pelle. Oggi, sempre più persone fanno ricorso a questi prodotti, con un ottimo risultato. La maggior parte delle volte, l’ abbronzatura stimolata da queste creme, spray e lozioni non è distinguibile da quella raggiunta attraverso l’ esposizione ai raggi solari.

Solarium o prodotti autoabbronzanti non fa differenza, ma l’imperativo è non presentarsi in spiaggia color mozzarella :p.