Il tizio della tomba accanto è un romanzo di Katarina Mazetti.

Narra la storia di una donna, Desirèe, rimasta vedova e di un ragazzino, Benny, orfano. Egli per guadagnarsi da vivere, svolge la professione di protezione della tomba del marito di Desirèe.

Desirèe è una donna precisa, ordinata e molto indipendente; lavora preso la biblioteca nel reparto letteratura per l’infanzia.

Benny vive in una casa di campagna piena di pizzi e merletti lasciati dalla madre defunta. Egli è alla ricerca di una donna che possa aver cura di lui, che tenga in ordine la casa e che lo aiuti a mungere le sue 24 mucche.

Inizialmente, questi due si detestano ma l’amore scocca imprevedibilmente tra i due e da quel momento è tutto un susseguirsi di quadretti comici e grotteschi. Il finale non è banale e scontato, proprio come lo stile dell’autrice.

In conclusione, questo romanzo è “spassoso” e tenero, che fa riflettere con ironia sulle “controindicazioni” della vita moderna e sulle stranezze dell’amore.