I produttori sono gli stessi di Farm Ville, Happy aquarium è un gestionale di acquario. Il gioco inizia con un bella vasca vuota, si comprano i primi pesci – con i soldi all’inizio si riescono a comprarne 2 – e si inizia a dar loro da mangiare, pulendo anche le pareti dell’acquario. Man mano che darete da mangiare ai vostri pesci, questi cresceranno e diventeranno più grandi. prima di iniziare a giocare c’è un piccolo disclaimer che ci spiega “how to play” (come giocare).

Potete anche fare una cosa che dà davvero fastidio ai pesci, cioè toccare col dito sul vetro. Vedrete come scappano via veloci.

Man mano poi salirete di livello e sbloccherete nuovi pesci. Per raccogliere soldi, dovete cliccare su un forziere presente in fondo alla vasca, che vi darà alcune monete. Anche la vasca dei vostri amici offrono questi forzieri. Inutile dire quindi che più persone invitate ad iscriversi, più amici farete e conseguentemente più soldi tirerete su. Potete anche inviare mangime ai vostri amici, difatti questo ha dosi limitate per ogni giorno. Per espandere devi andare nello “Store” nell’ultima griglia c’è l’opzione per espandere l’acquario pagando alcuni coins (quelli gialli del gioco, non quelli bianchi a pagamento).
In basso a sinistra, sotto la scritta “My tank” al momento giusto, cioè quando sarai al giusto livello, compare la scritta cliccabile “expand”,  basta cliccare da lì “train” e il nostro pesciolino verrà messo in una specie di percorso che dovrà completare, stando attento a superare gli ostacoli: zampine di gatto, ami da pesca, mine, ombrelli, ecc. Come fare per evitarli? basta cliccarci sopra e scompariranno; bisogna però stare attenti a farlo nel momento giusto – cioè appena un secondo prima che il nostro pesciolino ci passi accanto – per evitare che ricompaiano e travolgano il pescetto. Durante il percorso il pesce si muove da solo, noi dobbiamo stare solo attenti appunto ad evitare gli ostacoli e ad acchiappare i bonus che piovono dall’alto: “coin” e “food”, cioè monetine e scatolette di cibo (con il tappo arancione) che andranno a sommarsi al cibo che abbiamo acquistato. Evitate però di raccogliere le scatoline con il tappo verde (che intontirà il nostro pesce rendendogli difficile proseguire il percorso) o la piovra (che spruzzerà il suo inchiostro oscurando per un po’ lo schermo) che sono malus.  
Se il pesce riesce ad arrivare al termine del percorso, impara uno dei 7 tricks a disposizione, oltre a guadagnare i coin e i food che ha rccolto, e un punto XP di esperienza.
Ogni pesce può gareggiare ogni 4 ore.

Forse un gioco adatto soprattutto agli appassionati.  Per avere una tartarughina bisogna aspettare che qualche amico pubblichi un post che ci permetta di adottarla, un po’ come succede in Farm Ville per le pecore nere o i brutti anatroccoli