Se questa voce dovesse essere confermata, Sony Ericsson potrebbe stupire ancora una volta e dimostrarsi come l’azienda più vicina agli utenti ad oggi presente sul mercato. Facendo un breve flashback nella recente storia della nuova gamma Xperia scopriamo che:

  • Tutta la gamma Xperia 2011 ha il bootloader sbloccato
  • Sony Ericsson ha creato una guida per sbloccare il bootloader
  • Il produttore ha creato una guida per modificare e aggiornare il Kernel

Questi i punti principali che, se tutto fosse confermato, si andrebbero ad unire all’aggiornamento Android 2.3.4 che decreterebbe la casa nippo/Svedese come la più veloce a rilasciare un aggiornamento di sistema dopo la linea Nexus.

Proprio questa estrema velocità lascia perplessi anche se le fonti sembrano certe di questo update in arrivo nella prossima settimana (non sappiamo se anche in Italia). L’aggiornamento non si limiterà a portare la nuovissima versione Gingerbread, ma permetterà di integrare anche le funzionalità facebook avanzate, facebook-inside-xperia.

Un aggiornamento dunque molto importante che dimostra come la nuova interfaccia permetta di essere gestita in maniera molto più semplice rispetto alle precedenti personalizzazioni. Se pensiamo alla gamma Xperia 2010 e la politica tenuta durante l’anno, un cambiamento di questo tipo era veramente impensabile.

Riuscirà in questo modo l’azienda, a riottenere la fiducia dei clienti? In molti aspettano l’Xperia Neo, lo smartphone forse più equilibrato e interessante della gamma 2011 considerando rapporto prezzo/qualità.

Fonte: android.hdblog.it