Dopo l’aggiornamento a iOS5 che integra in modo funzionale Twitter nelle funzioni di Browser Safari, in galleria , YouTube, Mappe e fotocamera che permette con un solo login nelle impostazioni di poter condividere subito quello che si vuole c’è stato il boom di iscrizioni al sito di microblogging e dato che esiste anche l’applicazione ufficiale per Mac sul Mac App Store questa è rientrata nelle top 10 gratis più scaricate anche se era disponibile da Gennaio 2011 quando il sei Gennaio il negozio di applicazioni Mac ha aperto al pubblico proponendosi come app integrata nell’aggiornamento a Mac OSX 10.6.

L’applicazione per iOS Twitter non ha bisogno di commenti: ormai giunta alla versione 3.5 i commenti su App Store sono positivi e la media di 3.5 stelle sia per la versione attuale che per tutte quelle rilasciate lascia pochi dubbi; la versione per Mac invece oltre a permettere la gestione di più account contemporaneamente lo schermo a disposizione degli utenti più grande ha permesso agli sviluppatori di presentare graficamente l’applicazione in modo più ordinato e pulito.

Io la uso dalla prima versione e ora è alla 2.1.1, riguardo la mia frase nel paragrafo precedente della semplicità di presentazione: appena aperta tutto è a portata di vista: sulla sinistra una colonna con account principale, menzioni, dm, liste e funzionalità cerca, sotto l’icona cerca presentata da una lente gli altri account con cui siamo loggati e possiamo utilizzare in qualsiasi momento. A destra nell’applicazione la time-line dei tweet delle persone che seguiamo con quell’account, per scrivere un tweet nuovo basta cliccare  mela + lettera N e si apre una piccola finestra a destra solo per un tweet, ne vogliamo scrivere due? Ancora mela + N e appare una finestra separata in modo che non succeda come da pagina web dove possiamo mandare solo un tweet alla volta consecutivo ma possiamo per esempio scrivere in dieci finestre aperte e poi cliccare sul bottone Tweet in basso a destra in modo che vengono inseriti con una così grande velocità che è difficile che qualcuno delle persone che ci segua non le veda tutte insieme.

Ovviamente per entrambe sono riconosciuti i simboli classici di twitter come DM per i messaggi diretti, @ per le menzioni e # per mandare nelle liste argomento il nostro Tweet; inoltre nessun problema di compatibilità con Mac OSX Lion.

Ho letto un commento strano riguardo questa app che dice che ogni volta che apre il Mac App Store viene rilevato un aggiornamento, è l’unica persona che lo segnala quindi credo sia una particolarità del suo modello di Mac .. se dovesse succedere anche a voi questa situazione consiglio di disistallare e reistallare l’applicazione.

 

Download

Se state leggendo l’articolo da Mac cliccate sull’icona di Twitter dell’immagine a inizio notizia, se invece state leggendo CM da iOS cliccate l’icona a seguire:

 

Fonte: CellularMagazine.it